COMITATO TECNICO SCIENTIFICO triennio 2020-2023

Luigi Caramiello,  Prof. Sociologia dell'arte e della letteratura e sociologia dei media nella facoltà di Sociologia dell'Università “Federico ll” di Napoli (PRESIDENTE);

Prof. Avv. Michel Miccoli, Docente di Diritto Penale presso l'Università Popolare degli Studi di Milano;

Prof. Antonio Sposito, Docente di Scienze Sociali, Umane e Relazionali; Dir. Scientifico e Didattico Scuola Alta Formazione in Scienze Sociali - Ente Maxwell di Napoli; Ricercatore dell'Osservatorio Politiche Sociali Università di Salerno.

Prof. Marino D'Amore, Docente Master e Dottorando di ricerca in geopolitica e geoeconomia presso l'Università degli Studi Niccolò Cusano

Dott. Davide Franceschiello, sociologo specialista, esperto in progettazione sociale. 


Delegato alla Formazione Continua: Dott. Luciano Gaveglia, sociologo 


Disciplinare

Comitato Tecnico Scientifico ASI

Art. 1 – Costituzione e natura giuridica del Comitato Tecnico Scientifico

Il Comitato Tecnico Scientifico è l’organismo propositivo e di consulenza dell'Associazione Sociologi Italiani:

a)     Fornisce le linee guida per attestare la competenza professionale dei Sociologi iscritti al Direttivo Nazionale;

b)     Esprime pareri non vincolanti in merito a quanto indicato dall’art.3 di questo Disciplinare.

c)     Verifica ed applica riconosciuti criteri di qualità e di soddisfazione dei destinatari/clienti delle prestazioni del Sociologo;

d)     Esso agisce a supporto e in stretta collaborazione con gli altri organismi dell’ASI (Ufficio di Presidenza, Consigli Direttivi, Laboratorio Nazionale di Sociologia).

 

Art. 2 - Composizione e nomina del CTS

Il CTS è composto da n. 5 membri interni all’ASI, scelti tra persone che operano e si siano distinte nel campo accademico, professionale e del volontariato.

I membri sono nominati dal Presidente dell’ASI su indicazione dell’Ufficio di Presidenza, in modo da assicurare la rappresentanza di tutti gli organismi ASI.

I membri del CTS durano in carica tre anni, essi decadono prima del termine del mandato: in caso di cessazione del rapporto di collaborazione con l’Associazione; ovvero dopo due assenze ingiustificate consecutive dalle riunioni del CTS stesso.

Nel caso di decadenza di un componente, il Presidente procede a nuova nomina, con le stesse modalità del presente articolo.

Il CTS è presieduto dal Presidente dell’ASI o, in sua assenza, dal vice-Presidente.

 

Art. 2 bis – Delegato alla Formazione Continua

Per agevolare il complesso lavoro del CTS è nominato, contemporaneamente al CTS e per la stessa durata, il Delegato alla Formazione Continua. A tale figura spetta il compito di raccordarsi tra i vertici Nazionali ASI e la Commissione tecnico Scientifica.

  

Art. 3 – Competenze e finalità del Comitato Tecnico Scientifico

Il CTS esercita una funzione consultiva generale in ordine all'attività di programmazione, ricerca e all’innovazione formativa dell’Associazione, formulando proposte e pareri ai Consigli Direttivi e ai Laboratori.

Il Comitato può esprimere parere su ogni altra questione che gli venga sottoposta dal Presidente dell’ASI e/o dai suoi componenti;

Il CTS formula proposte in rapporto alle istanze provenienti dal mondo del lavoro, dell’impresa e delle amministrazioni pubbliche e ne propone l'attuazione all’Ufficio di Presidenza;

In particolare, il Comitato fornisce pareri in merito:

- agli standard qualitativi e di qualificazione professionale che gli iscritti sono tenuti a rispettare nell'esercizio dell'attività professionale ai fini di mantenimento dell'iscrizione all'associazione;

Inoltre è deputato a:

- fornire le opportune linee d’indirizzo professionali degli associati compresi gli aspetti relativi alla validazione dei requisiti richiesti per la certificazione delle competenze del sociologo;

- promuovere e monitorare la formazione permanente di tutti i soci (art.5, comma e della L. 14 gennaio 2013, n.4 – Disposizioni in materia di professioni non organizzate) attraverso una opportuna campagna di attività formative calibrate sulle esigenze espresse dai soci e dal mercato del lavoro e pubblicando le liste dei corsisti sul sito istituzionale;

 

-  stabilire i criteri per la valutazione delle competenze e della formazione professionale, facendo riferimento alle norme dello Stato e alla comunità scientifica di riferimento;

 

L'OTS, inoltre, è l’organo tecnico‐consultivo che supporta il Consiglio Direttivo di ASI nella definizione di linee strategiche dell’Associazione e nella valutazione dei progetti presentati.

 

Art. 4 - Modalità di funzionamento e di decisione del CTS

Le decisioni del CTS sono assunte con maggioranza semplice e prevalenza del voto
del presidente in caso di parità.

Possono essere chiamati a partecipare alle riunioni del CTS, a titolo consultivo, specialisti ed esperti di cui si dovesse ravvisare l’opportunità.

Le funzioni di segretario verbalizzante sono attribuite dal presidente ad uno fra i membri interni.

Il CTS si riunisce di norma tre volte l'anno e quando ne faccia richiesta almeno un terzo dei componenti.

Ai sensi dell’art.25 dello Statuto ASI, ai membri del comitato non spettano compensi ad alcun titolo.

 

Art. 5 Relazione Annuale

Su tutti gli aspetti di propria competenza L’Organismo Tecnico Scientifico dell’ASI presenta una relazione annuale all’Assemblea ordinaria dei Soci.

 

 

Art. 6 Indipendenza CTS

L'CTS è indipendente dagli altri Organi dell’Associazione ed è soggetto soltanto alle norme del presente Disciplinare.

 

Art. 7 - Disposizioni finali

 

Il presente Disciplinare viene deliberato dall’Ufficio di Presidenza ed assunto dal Comitato tecnico-scientifico. Eventuali variazioni al presente Disciplinare verranno proposte dal CTS e deliberate dall’Ufficio di Presidenza.